Gli impianti sperimentali disponibili presso il Laboratorio Combustione e Analisi e su cui si effettuano prove per le caratteristiche prestazionali dei combustibili sono:

  • due caldaie di potenza compresa fra 150 e 300 kW per prove su combustibili liquidi e gassosi;
  • un impianto a combustibile solido di tecnologia avanzata da 50-100 kW per la valutazione di pellet e cippato;
  • diversi apparecchi di piccola potenza, ad alimentazione manuale o automatica, per la conduzione di prove su combustibili solidi in forma di tronchetti, bricchette o pellet;
  • impianto per prove su caldaie a gas murali, autorizzato, con Decreto Ministeriale del 16/05/2007, al rilascio di certificazioni di conformità CE per il rendimento di caldaie con potenza nominale da 40-400 kW, ai sensi della Direttiva 92/42/CEE.

Un filtro a maniche ed uno scrubber posti in linea sui canali di fumo degli impianti termici sono inoltre disponibili per la conduzione di test su materiali sorbenti e tessuti filtranti. Una serie completa di strumentazioni analitiche consente il monitoraggio e la registrazione in continuo di tutti i parametri di combustione ed emissione (O2, CO, CO2, NOx, SOx, VOC, PM, temperatura dei fumi e della camera di combustione).

Lavori recenti sono stati indirizzati alla valutazione dei fattori di emissione dei combustibili da riscaldamenti fossili e rinnovabili sia nella fase di combustione stazionaria che nei transitori di accensione e spegnimento.